Alcuni mesi fa, esaminando l’opportunità di organizzare un corso di alfabetizzazione informatica in collaborazione con il Comitato Contro la Fame nel Mondo di Forlì  (www.comitatoforli.org ) , ci siamo posti le solite domande :

“ci sarà abbastanza affluenza ?, come lo promuoveremo ?, a chi sarà rivolto? “

Non abbiamo certo valutato l’ipotesi che avremmo dovuto chiudere in anticipo le iscrizioni per eccesso di adesioni e che i corsi sarebbero stati 2 da tenere in contemporanea.

….E invece è successo proprio questo  ! 2014-03-27 19_10_23_isf

La proposta è stata accettata con entusiasmo e perciò il problema non era se “fare o non fare” ma “come farli e chi avrebbe dato un contributo fattivo”.

Da non dimenticare che, come è stato recentemente pubblicato sul sito, sempre a Forlì, era in programma ed è stato effettuato in quei giorni, un altro corso in collaborazione con il Comune e rivolto agli anziani di un centro sociale !!!

Non ci siamo fatti prendere dal panico, anzi, si è messa in moto una macchina organizzativa congiunta (ISF e Comitato) adeguata a soddisfare la “fame di informatica romagnola”.

 

Per noi che, più o meno frequentemente, viviamo l’esperienza dei corsi, alcuni aspetti sono diventati la norma e non notiamo le emozioni, l’entusiasmo, i timori che animano le persone che si iscrivono e vogliono partecipare.

Ma la cosa che alla fine prevale su tutte le altre, e che possiamo definire “l’aspetto vincente”, è la voglia di mettersi in gioco e di imparare

In un momento in cui si parla di assenteismo, un episodio per tutti : un alunno, durante l’orario di lavoro, ha subito un incidente abbastanza serio, con una sega elettrica, alle dita di una mano. Dopo una giornata al pronto soccorso, si è presentato in aula, scusandosi per il ritardo e per la “medicazione ancora fresca” !!

….E adesso parliamo di corsi :

  • Sono stati pianificati 2 corsi, per 8 lezioni di 1 ora e mezzo  ciascuna e per una durata di 4 settimane (uno tenuto il lunedì e mercoledi, l’altro  il martedì e giovedi).
  • ISF ha messo in campo il suo  tesoretto di notebook e accessori vari , un access point, due insegnanti, due tutor,
  • Il Comitato ha messo a disposizione i locali, il proiettore, si è fatto carico del costo delle dispense di Pane e Internet e ha assicurato la presenza di altri due  tutor in uno dei due corsi.
  • Il primo corso ha avuto la partecipazione prevalente di migranti (collaboratori o simpatizzanti del comitato), il secondo,  di soci, collaboratori o frequentatori (prevalentemente italiani) che non avevano trovato posto nel primo. Entrambi i corsi con 12/13 alunni.
  • Il materiale di riferimento usato come guida è stato quello di PANE E INTERNET e gli argomenti trattati, oltre a concetti di base, sono stati : Internet, Posta Elettronica, Documenti, Immagini

Una nota che possiamo considerare comune a tutti i partecipanti : dal momento  che la pratica abbinabile alla teoria è sempre poca, avrebbero preferito che la durata del corso fosse stata maggiore !!

Non ci resta che ringraziare :

  • Tutti i partecipanti, per l’impegno, l’entusiasmo e la disponibilità dopo una giornata di lavoro.
  • I tutor e gli insegnanti che hanno cercato di trasmettere, nei limiti tempo disponibile, il maggior numero di nozioni possibile (Riccardo, Vincenzo, Andrea, Simone, Roberto, Gerardo).
  • Il Comitato, il suo Presidente (Roberto Gimelli) e tutta la Direzione per la fiducia riposta in ISF e per la “visione” nell’utilità di queste iniziative.
  • Ma grazie anche a ISF che, ancora una volta ha confermato  l’impegno  nella ricerca dei valori della “mission” dell’Associazione.