A Milano al via il Digital Trivulzio

Inaugurata la nuova sala tecnologica del Pio Albergo Trivulzio nell’ambito del progetto “Digital Trivulzio” che coinvolgerà sempre più residenti e non solo per consentire di muoversi con sicurezza tra le opportunità delle Rete

Su iniziativa di Amici del Trivulzio Onlus in partnership con Informatici Senza Frontiere Onlus e con l’ASP Istituti MIlanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio ha preso il via, grazie alla predisposizione di una sala tecnologica completa di computer, stampanti e WiFi, il progetto Digital Trivulzio, finalizzato a promuovere l’alfabetizzazione digitale degli Ospiti dell’Istituto.

Digital Trivulzio
Al via il Digital Trivulzio

Dopo una sorta di prova generale giovedì 9 nella quale sono stati verificati i tempi di attenzione degli Ospiti del PAT, si è verificato il corretto funzionamento di tutti gli apparati per ottimizzarne la fruibilità, etc, giovedì 16 c’è stata l’inaugurazione ufficiale. All’evento, animato dalla presenza dei primi Ospiti del PAT che hanno aderito entusiasti a questa fase del progetto, hanno partecipato Giulio Gallera, Assessore al Welfare Regione Lombardia, Pierfrancesco Majorino, Assessore Politiche sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano e Pierlorenzo M. Castrovinci, Coordinatore per la Lombardia di Informatici Senza Frontiere Onlus, accolti da Luigi Ferrari, Presidente di Amici del Trivulzio Onlus e da Maurizio Carrara e Claudio Sileo, rispettivamente Presidente del Consiglio di Indirizzo e Direttore Generale dell’ASP Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio.

Uno degli obiettivi del progetto, ideato e coordinato da Informatici Senza Frontiere Onlus in partnership con Amici del Trivulzio Onlus, è quello di far partecipare gli Ospiti del Trivulzio a corsi di alfabetizzazione informatica (connessione, navigazione, corrispondenza e-mail, videochiamate con Skype, uso dei social network) e attività di animazione (giochi, scrittura, grafica) per superare o ridurre il digital divide delle persone anziane. In una fase successiva, verranno erogati corsi avanzati ai dipendenti del Trivulzio e, con un’apertura graduale, seguiranno incontri di sensibilizzazione e (in)formazione su argomenti specifici inerenti la tecnologia, aperti anche alla cittadinanza milanese.

È stato possibile rendere operativo il progetto in tempi relativamente brevi grazie a diversi partner a partire da UniCredit Banca, che ha donato 30 computer portatili e 5 stampanti. Fondamentale la partecipazione di Informatici Senza Frontiere Onlus che ha suggerito le attività da realizzare, studiato e selezionato i percorsi da seguire e offerto i volontari, formatori e tutor, che saranno impegnati nei corsi in aula. A loro si deve anche la convenzione con le scuole per il programma di alternanza scuola-lavoro che darà la possibilità di usufruire dell’ulteriore sostegno sociale e informatico di una dozzina di studenti; i primi Istituti coinvolti sono il Luigi Galvani (Istituto Tecnico, Liceo Linguistico e Liceo delle Scienze Applicate) e il Labor (Istituto Tecnico, Liceo e Istituto Professionale, anche per il recupero di anni scolastici).

I primi utenti del Digital Trivulzio

Il progetto prevede nove fasi realizzative, non tutte sequenziali e alcune in sovrapposizione; concluso quanto necessario allo scopo, oggi ha visto l’avvio la quarta fase, e cioè i corsi di alfabetizzazione informatica per gli Ospiti del PAT, che si terranno il giovedì in due turni orari (14:00 e 15:30).

«La missione di Amici del Trivulzio Onlus – spiega il Presidente Luigi Ferrariè quella di impegnarsi per dare ogni giorno un giorno migliore agli anziani ospiti della struttura, arricchendo le loro occasioni di relazione e interazione con le persone e il mondo circostante. Il progetto Digital si inscrive perfettamente in questa logica e sono molto lieto che si sia potuto realizzare in tempi brevissimi e a costo zero, grazie al convinto appoggio della Direzione del Pio Albergo e alla entusiastica partecipazione di partner intelligenti e disponibili (ISF, Istituti Galvani e Labor), e di tante persone generose che hanno messo volontariamente a disposizione le loro qualificate competenze.»

«Informatici Senza Frontiere opera per contrastare il divario digitale – dichiara Pierlorenzo Castrovinci, Coordinatore per la Lombardia di questa Onlus – perché ciascuno sia in grado di raggiungere e sviluppare il proprio potenziale attraverso le conoscenze e le tecnologie informatiche. L’occasione di offrire l’attività dei nostri volontari in questo progetto a lungo termine, pensato con e per Amici del Trivulzio Onlus, ci ha riempito di gioia e ci sprona a dedicare il nostro tempo a queste persone meravigliose, gli Ospiti del PAT, che si sono dimostrate pronte a rimettersi in gioco con entusiasmo e grande determinazione. Daremo loro una mano sul piano tecnico e formativo, certo, e ancor più offriremo loro la vicinanza che “scalda il cuore”, ma sono sicuro che riceveremo da loro molto più di quanto riusciremo a donare.»

«Passano gli anni, nel caso del Trivulzio anche i secoli, e l’assistenza si rinnova con il tempo. Non bastano più solo i letti, i pasti caldi e le cure sanitarie sempre più specializzate – hanno dichiarato Claudio Sileo e Maurizio Carrara, rispettivamente Direttore Generale e Presidente del Consiglio di Indirizzo degli IMMeS e Pio Albergo Trivulzio -, ma servono azioni capaci di tenere in contatto in tempo reale gli ospiti residenti nelle nostre strutture con i propri affetti e con il mondo che cambia. L’uso dei computer sarà importante per farli sentire ancora attivi e partecipi ma non sottovalutiamo il valore degli incontri settimanali con gli istruttori e l’assistenza degli studenti. Il calore umano è insostituibile.»

ISF al Convegno SPeRA (18/19 Novembre a Genova)

ISF parteciperà nei prossimi 18 e 19 Novembre a Genova, nella cornice del Museo Teatro della Commenda di Prè, al Convegno 2016 del Consorzio SPeRA (Solidarietà, Progetti e Risorse per l’Africa). Il Convegno nasce dalla collaborazione tra il Consorzio SPeRA, Medici in Africa, il Celivo (Centro Servizi al Volontariato di Genova) e l’Università di Genova ed è rivolto agli operatori di associazioni, ONG, ONLUS, missioni, che operano in Africa.

In questa edizione sarà presentato il nuovo portale “SPeRA” dedicato ai progetti di solidarietà, a cui ha contribuito concretamente ISF Liguria.
Inoltre, Andrea Rudelli di ISF Lombardia sarà il moderatore di una tavola rotonda che ha come oggetto il trasferimento di competenze agli operatori locali.

Qui potete trovare il programma ufficiale dell’evento.

 

Riunione regionale E/R Bologna 29/10/16

La prossima riunione regionale ISF dell’Emilia Romagna si terra’ sabato 29 Ottobre con inizio alle ore 10:30 a Bologna presso il LABIDEA del Centro Volontari Lame in via della Beverara, 129

L’agenda della riunione prevede:bologna

1) resoconto dell’assemblea nazionale “Barisfera”
2) progetti conclusi, on going e futuri
3) consegna tessere ai soci

L’incontro durera’ un paio d’ore e l’invito vale anche per la successiva “pizzata” in modo da essere maggiormente conviviali e scambiarci reciproche esperienze.

Per raggiungerci potrai parcheggiare di fronte all’ingresso del Museo del Patrimonio Industriale, eppoi a piedi vai nella via alla sinistra guardando l’ingresso del museo e gira subito a sinistra. Siamo al LABIDEA, al piano interrato a 100 mt dal parcheggio.

La riunione e’ aperta a chiunque.

Franco

ISF for Syria – Again

L’artefice dell’iniziativa è stato il Dr. Nabil Almuderen Presidente di SEMA che ha proposto un corso a distanza all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine nella figura del Dr. Montanaro, Direttore del Dipartimento di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Renale e del Dr. Fanni Canelles, Presidente di Auxilia.
Questo è il quarto corso “live” che Informatici Senza Frontiere rende disponibile con i propri strumenti e la disponibilità dei nostri volontari per i medici che operano nelle zone di guerra in Siria.
A questo LINK la notizia riportata dal TG3 regionale al minuto 6:52
siriafvg

Nuova missione ISF a Chiulo, Angola, ma serve qualche aiuto

Prenderà il via ai primi del mese di Ottobre, la nuova missione ISF a Chiulo, in Angola, per informatizzare l’ospedale del CUAMM – Medici con l’Africa.

Si tratta di un’informatizzazione che è ancora ad uno stadio iniziale. A Marzo di quest’anno, nel corso di una precedente missione, è stato erogato un training di computer basic per i due store-keepers Juliet ed Elias e l’ospedale sta già utilizzando OpenHospital per la gestione delle entrate e delle uscite, scadenze, livelli di riordino e reportistica di base.

Questa volta ci attende un’estensione del progetto che vedrà coinvolto nuovo staff per il training ed una riorganizzazione dei flussi, grazie all’eliminazione di parte del cartaceo.

Sul posto ci sarà il nostro Alessandro Domanico, ma c’è qualcosa che può fare ognuno di voi per supportare il progetto.

Siamo, infatti, alla ricerca di due portatili (ben messi e funzionanti, non importa quanto datati) che verranno formattati e localizzati in portoghese.

Inoltre, data la scarsa-scarsissima copertura mobile dell’area geografica in questione, si è pensato alla predisposizione di un server Rachel, magari su un Raspberry. I contenuti in portoghese sono liberamente scaricabili ma, non essendo molti, possono essere affiancati a quelli in inglese già presenti sull’immagine standard.

Il budget non è elevato, quindi non possiamo procedere all’acquisto di un Raspberry in vendita dagli stessi progettisti se non in regime di donazione e, tuttavia, un minimo di customizzazione è richiesto per i inserire i contenuti in portoghese. Probabilmente sarà sufficiente preparare il pacchetto perché sia installabile su uno dei due portatili e fruibile via rete.

Ringraziamo anticipatamente chiunque sia in grado di dare una mano ad Alessandro Domanico in questo senso.

Potete contattarlo direttamente all’indirizzo alessandro.domanico@informaticisenzafrontiere.org mettendo in oggetto:  missione ISF a Chiulo.

Ospedale di Chiulo, Angola
Una panoramica dell’ospedale del CUAMM a Chiulo, in Angola

 

Meeting del Veneto il 1° ottobre a Padova

È stata fissato per Sabato 1 Ottobre il Meeting del Veneto d’autunno di Informatici Senza Frontiere onlus che, com’è ormai tradizione, sarà gentilmente ospitato da Soluzioni Software a Camin (PD), in via dei Ronchi, 21 .

Durante il meeting parleremo della prossima Assemblea Nazionale che si terrà a Bari sabato 8 Ottobre e si chiamerà BARISFERA (BARI + ISF + SFERA o + ERA), nome un po’ provocatorio, volutamente esagerato, basato sul vero significato del termine Barisfera: Nucleo centrale della Terra, ad alta densità, costituito in prevalenza da ferro e nichel.

Il tema principale di tutta Barisfera sarà il volontariato, ma si parlerà anche imprese e startup che lavorano in ambito sociale e tecnologico e di cooperazione fra onlus .

Al momento dal Veneto sono arrivate poche iscrizioni per l’evento barese, al quale però vi invitiamo caldamente a partecipare, sia per l’interesse e l’attualità degli argomenti proposti, sia per la grande occasioen di socializzazione e scambio di esperienze tra soci che l’assemblea rappresenta.

Per maggiori informazioni sull’evento e per iscriversi di seguito il link https://sites.google.com/a/informaticisenzafrontiere.org/bari2016/

Nella seconda parte del meeting del Veneto a Padova sarà invece data visibilità delle attività che stanno riprendendo, soprattutto nelle aree Formazione ed Open Hospital.

Nell’area Formazione le attività sono già in fase di partenza ed Andrea Vianello, coordinatore per la formazione di ISF Veneto,  sta già contattando i soci che hanno dato la disponibilità a continuare la preziosa collaborazione già fornita nella prima parte dell’anno.

meetingveneto-ott-2016
Programma del Meeting del Veneto dell’1 ottobre 2016

Poiché le richieste sono superiori alle risorse disponibili se qualche socio volesse collaborare da subito lo può già comunicare ad Andrea andrea.vianello@informaticisenzafrontiere.org

Per le indicazioni stradali cliccate su http://www.soluzioni-sw.it/contatti.html.

In allegato l’agenda del meeting.

 

Barisfera – Assemblea nazionale di Informatici Senza Frontiere

barisfera

Barisfera è l’assemblea di Informatici Senza Frontiere ONLUS che si terrà a Bari il prossimo 8 ottobre 2016 presso il centro Polifunzionale studenti (Ex -Ufficio delle poste). Il tema principale di tutta l’assemblea è chiaramente il volontariato, ma riguarderà anche le imprese e le startup che lavorano in ambito sociale e tecnologico.

Questa Assemblea vuole creare una rete interassociativa nell’ambito del volontariato sociale tecnologico supportata dalla collaborazione con aziende e startup, che potrebbero nascere partendo anche da idee e innovazioni suggerite dal mondo del volontariato.

Dibattiti, incontri e laboratori per una giornata all’insegna della tecnologia per il sociale.

L’ingresso è libero ed è aperto a tutti!

E’ possibile, ma non obbligatorio, registrarsi qui, ed eventualmente prenotare il pranzo buffet e la cena sociale.

Segui l’evento su facebook e twitter

Incontro soci e amici ISF E/R, Sabato 7 Maggio ore 10:30 a Bologna

La prossima riunione regionale dell’Emilia-Romagna sara’ sabato 7 Maggio alle ore 10:30.

Agenda della riunione:

1) visita laboratorio/aula informatica LABIDEA

2) presentazione invitati e partecipanti

3) resoconto di massima dell’assemblea nazionale

4) comunicazione e formazione

5) progetti conclusi, on going e futuri

6) consegna tessere ai soci

Ci vedremo presso il LABIDEA del Centro Volontari Lame in via della Beverara, 129 dove abbiamo aiutato ad allestire un laboratorio e un’aula informatica. Per un momento piu’ conviviale sei poi invitat@ a pranzo presso la pizzeria “La Fenice”  in Via della Beverara 95.

Assemblea di Bologna 9 aprile, iscrizioni al via

Vi avevamo già anticipato che i lavori per l’assemblea annuale erano iniziati. Ora vi annunciamo finalmente che è stato predisposto un sito web dedicato, dove potete trovare tutte le informazioni per raggiungere la sede dell’assemblea ed ogni altra informazione utile.
Vi ricordiamo che si terrà a Bologna, presso la Fondazione Lercaro, sabato 9 aprile.
L’assemblea sarà aperta a tutti, soci e non soci, ma solo i soci in regola con la quota d’iscrizione 2016, avranno diritto di voto.
Proprio per questo vi segnaliamo che le iscrizioni sono ancora aperte. Chi desideri iscriversi o rinnovare la propria quota può farlo in questi giorni da qui
L’assemblea prevede anche, come nostra consuetudine, due momenti conviviali, a pranzo (12 euro) e a cena (35 euro). Chi desidera parteciparvi deve dare la sua adesione nel form d’iscrizione linkato al sito e provvedere contestualmente al pagamento della quota relativa.
Il sito dell’assemblea di Bologna vi aspetta qui
assemblea_bologna_mani
Assemblea di Bologna

Riunione mensile ISF Lazio, Giovedì 10 Marzo ore 19

Banner_hubforkimbondo_v2

La riunione mensile di ISF Lazio, che si terrà Giovedì 10 Marzo alle ore 19.00 a Roma, verrà ospitata

nello spazio di co-working Monte Testaccio 34 gentilmente offertoci da LatteCreative e WorthWearing

Lo spazio si trova sopra al locale ‘Trentatre’, si accede dall’esterno attraverso una scala

Il cancello alla base della scala è aperto, basta tirarlo verso di se

Potete parcheggiare lungo le mura del Macro proseguendo su Via Monte Testaccio

LatteCreative WorthWearing