Informatici Senza Frontiere si impegna per migliorare le condizioni di vita di chi soffre in seguito a disabilità o a malattia attraverso l’informatica e non solo, nella convinzione che la possibilità di comunicare e coltivare i propri interessi sia una componente imprescindibile di una vita dignitosa.

Da qui la creazione di diversi specifici ed innovativi programmi che hanno la caratteristica di essere gratuiti ed open source.

> I.S.A. – I Speak Again

Un comunicatore gratuito mediante sintesi vocale, disponibile in versione offline installabile o in versione web application all’indirizzo:

http://www.ispeakagain.org

Diverse le features disponibili:

  • SPEECHBOARD BASE: Tastiera base comprendente caratteri alfanumerici e alcuni simboli;
  • SPEECHBOARD: caratteri alfabetici maiuscoli e minuscoli, punteggiatura e caratteri speciali;
  • IMAGEBOARD: serie immagini che esprimono un concetto o un bisogno primario;
  • WORDBOARD: serie di frasi predefinite che esprimono un concetto o un bisogno primario;
  • WEB BROWSER: Navigazione Internet avviabile da ISA.
  • XPI ADDON: per Firefox. Versione mini di ISA per la navigazione esterna, e compilazione di web forms;
  • DOMOTIC: Integrazione con sistemi di domotica, al fine di controllare luci, lanciare allarmi, etc. (solo offline);
  • XT9: Sistema di selezione della parola più probabile e scoring per il miglioramento dei risultati;
  • GUI: Interfaccia ridimensionabile (configurabile) con fattore di forma parametrico;
  • MULTILANGUAGE: Disponibile in italiano e in inglese (solo versione web);
  • EYE TRACKING SUPPORT: ISA supporta alcuni sistemi di Eye tracking selezionati da ISF;

Per utilizzare ISA è necessario avere un sistema di puntamento hardware che rilevi il movimento del viso (face tracking) o delle pupille (bi or monocular eye tracking). ISF ha selezionato alcuni sistemi di puntamento dal costo non troppo oneroso.

ISA è Open Source, chi volesse collaborare al suo sviluppo, può scaricare i sorgenti da GitHub:

https://github.com/informatici/isa

Anche il codice sorgente del plugin è disponibile su GitHub:

https://github.com/informatici/isa-firefox-addon

E’ sufficiente scegliere uno degli issue aperti e richiederne l’assegnazione.

 > Interfaccia I.M.A. – I Move Again

Frutto di un lavoro di tesi di laurea nell’ambito della collaborazione tra ISF ed il prof. Filippo Lanubile del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari, I.M.A. è un’estensione di I Speak Again per pazienti con gravi disabilità motorie, che funge da interfaccia per sedia a rotelle motorizzata

Mediante un’interfaccia Arduino opportunamente programmata, IMA permette il movimento della sedia mediante eye tracking, ovvero il solo movimento della pupilla, in modo da restituire una mobilità autonoma alle persone impossibilitate al movimento ed alla parola.

Si tratta di un prototipo dal quale si potrebbe ottenere di più dotandolo di schermo flessibile trasparente, di supporti per il monitor, di un computer più potente, ma soprattutto creandone uno standard riutilizzabile su più tipologie e marchi di wheelchairs.

Qui di seguito un video del prototipo in azione:

http://www.youtube.com/watch?v=AkenvzgbCiM&list=UUman_dnpq-JEWL8B6b27LeA

> Paperboy/Strillone

Applicazione progettata per smartphone, tablet e PC desktop, che consente alle persone non vedenti o con gravi problemi di visione di sfogliare e ascoltare le notizie di interesse del proprio quotidiano preferito mediante la sintesi vocale integrata, utilizzando semplicemente i quattro angoli dello schermo.

Eccola in funzione in un video esplicativo:

http://www.youtube.com/watch?v=zk-PnPs1VKg

Strillone è disponibile:

Inoltre il codice open source della versione web è rilasciato con licenza GPL su GitHub:

https://github.com/informatici/strillone

Tutte le testate giornalistiche possono aderire a questo progetto, a patto di rendere disponibili le loro news su un file XML opportunamente predisposto. Per ulteriori informazioni sul come aderire a Strillone, scrivere a:

fabrizio.lippolis@informaticisenzafrontiere.org.

Strillone è stata finalista al premio mondiale dell’ITU, agenzia delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite. Strillone è presente nei documenti di Outcome dell’evento WSIS, tenutosi a Ginevra nel 2013:

http://www.itu.int/wsis/implementation/2013/forum/inc/doc/outcome/S-POL-WSIS.OD_FORUM-2013-PDF-E.pdf

Strillone è presente anche nel documento di stocktaking dell’intero 2014, come Best Practice adottata in Italia:

http://www.itu.int/dms_pub/itu-s/opb/pol/S-POL-WSIS.REP-2014-PDF-E.pdf

> Musical Instruments for Persons with Disabilities

Nell’ambito della partnership con l’associazione AccordiAbili, presieduta dal maestro Vincenzo Deluci, Informatici Senza Frontiere mette a disposizione il proprio know-how per progettare e realizzare strumenti musicali per persone con disabilità. Il primo progetto ha dato vita alla tromba elettromeccanica ELMECII, suonata dallo stesso maestro Deluci:

http://www.youtube.com/watch?v=s-yHQXmSuIY

In cantiere un clarinetto attuato elettromeccanicamente per un nuovo utente di AccordiAbili.

> Sensoltre
Il primo percorso multisensoriale al buio tra quadri tattili (Giovanni Pedote in arte Giope, a cura di Emanuela Ferri) realizzato da Informatici Senza Frontiere Onlus, con l’ausilio della tecnologia NFC (comunicazione in prossimità). Arte, Musica e Tecnologia si fondono in un percorso plurisensoriale, creando una nuova ed emozionante realtà espositiva… per tutti!

Informazioni sul minisito della mostra:

http://www.sensoltre.org