Informatici Senza Frontiere nasce nel 2005 con un progetto di informatizzazione di un piccolo ospedale rurale situato in Uganda. Se già allora emergevano le grandi opportunità offerte dagli strumenti e dalle soluzioni tecnologiche, che possono diventare fattore abilitante anche nei contesti più remoti o disagiati, oggi l’informatica è presente e necessaria in qualsiasi settore – dalla medicina all’istruzione, dalle istituzioni pubbliche alla vita privata delle persone.

Informatici Senza Frontiere opera sia in modo diretto, con piccoli progetti di realizzazione di infrastrutture informatiche (aule, reti wired e wireless), formazione, assistenza tecnica, sia in partnership con ONG o enti non profit, dove mette a disposizione le proprie competenze per la progettazione, realizzazione e supporto di progetti che prevedono l’utilizzo degli strumenti informatici.

Oggi è l’abilitatore informatico di tante realtà nel mondo del volontariato.

> Open Hospital

Open Hospital è un software open source di gestione ospedaliera – Sistema Informativo Clinico  – sviluppato da ISF per assistere ospedali, ambulatori e centri medici nella gestione dell’operatività quotidiana. Un gruppo di volontari esperti ISF si occupa costantemente di svilupparlo e aggiornarlo  per renderlo sempre più utile e funzionale, fornendo la formazione e la consulenza necessaria per una implementazione efficace e sostenibile.

Attualmente Open Hospital è installato e utilizzato in in Italia e nei Paesi in via di sviluppo, prevalentemente in Africa Sub-Sahariana (Uganda, Etiopia, Kenya, Somalia); in Italia il programma è stato implementato per la gestione di una realtà particolare come il CESAIM – Centro Salute Immigrati di Verona che si propone di fornire servizi medici ambulatoriali a migranti privi di regolare permesso di soggiorno e di tessera sanitaria e che pertanto non hanno accesso all’assistenza sanitaria

Il software è scaricabile gratuitamente dal sito  dedicato http://open-hospital.org/

> Interventi in situazioni di emergenza

La dipendenza da un sistema informatico funzionante ed efficiente si rivela critica soprattutto in situazioni di emergenza, quando la necessità di un accesso rapido alle informazioni è un fattore

ISF interviene in queste situazioni direttamente sul campo, fornendo tutta l’assitenza necessaria per le operazioni di ripristino delle infrastrutture ICT coinvolte.

Nel caso del recente terremoto in Emilia Romagna, ad esempio, il supporto di 35 volontari ed il coinvolgimento di aziende di informatica che, gratuitamente, hanno fornito materiale tecnico, hanno reso possibile il ripristino dei sistemi dei comuni coinvolti nel sisma.

> Consulenza organizzativo-informatica

ISF si offre come partner  di Università, ONG, associazioni, ospedali che necessitino di consulenza organizzativo-informatica nell’ambito della realizzazione di progetti. Le competenze coinvolte riguardano la progettazione e realizzazione di soluzioni software, infrastrutture di comunicazione, reti e sistemi, formazione.