Home > Progetti > Migliorare la sorveglianza e il controllo delle malattie in Etiopia

Finanziamento: AICS
Luogo: Wolisso, Regione dell’Oromia, South West Shoa Zone (SWSZ)
Durata: 2018 – 2020
Ruolo di ISF: Partner Tecnico, Capofila: Provincia Autonoma di Trento

L’iniziativa ha come obiettivo generale rafforzare le capacità del sistema sanitario locale nel segnalare in anticipo, ridurre e gestire i rischi legati a malattie trasmissibili ed epidemie.

A ISF spetterà l’assistenza tecnica per l’analisi del sistema informativo ospedaliero di Wolisso e dei centri di salute nelle regioni interessate; l’adeguamento del software ospedaliero tramite l’integrazione dei dati provenienti dai centri di salute coinvolti nell’intervento nel sistema distrettuale e zonale, nonché il supporto in termini di strutture e hardware la raccolta dati nei distretti.

1° missione progetto SurvEthi – SCDSCS – [AID011330] – dal 28.marzo al 10.aprile:

  • Analisi sistema informativo. Sono state effettuati 2 sopralluoghi presso Health Posts e Zonal Office selezionati riscontrando l’effettivo utilizzo degli attuali strumenti informatici di raccolta dati; l’ospedale “sentinella” St.Luke, invece, utilizza già un EMR (OpenHospital) attraverso il quale sono stati raccolti e analizzati i dati dei precedenti anni e sui quali questo progetto si impianta
  • Proposta software. La possibilità di dotare le strutture periferiche di nuovi strumenti software è stata messa progressivamente da parte per via del fatto che l’intera regione Oromia (ma anche a livello nazionale) è già in corso un processo di informatizzazione attraverso lo strumento DHIS2 (già noto in East Africa) e che non permette spazio di intervento o interferenza da parte del progetto; tuttavia sono stati attivati canali di scambio dati per l’integrazione della ricerca. A livello di ospedale “sentinella” St.Luke, verranno definite nei prossimi mesi, quindi sviluppate e installate, delle cartelle elettroniche di sorveglianza specifiche, con le quali implementare una raccolta dati in tempo reale utile ai fini del progetto. Si proverà inoltre, se l’insieme dei canali di scambio dati del DHIS2 risulterà sufficientemente affidabile, a integrare le informazioni provenienti dai distretti su base mensile con soluzioni tecnologiche da definire successivamente
  • Piano di acquisti. Si è partecipato alle riunioni per la definizione delle modalità di raccolta dati degli operatori sanitari sul campo, come consulenti per la comparazione di hardware e software eventuali da impiegare durante la campagna