Home > Progetti > Una rete per l’integrazione. Corsi di Alfabetizzazione informatica e giuridica per cittadini stranieri e migranti

Il progetto ha preso il via a partire dai bisogni rilevati all’interno del territorio di Treviso e di Torino da Informatici Senza Frontiere in seguito all’aumento della presenza di migranti negli ultimi anni. L’obiettivo dell’iniziativa è quella di contribuire ad agevolare l’inserimento dei cittadini stranieri all’interno dei territori summenzionati, sfruttando il potenziale delle ICT. Queste vengono infatti considerate uno strumento privilegiato per permettere ai cittadini sia di avere accesso ad una pluralità di informazioni sul contesto all’interno del quale sono inseriti, sia per quanto riguarda i servizi a cui possono accedere. Allo stesso modo attraverso procedure informatizzate gli stranieri sul territorio ed i richiedenti asilo possono rispondere alle procedure richieste loro dalla pubblica amministrazione.

Un momento della formazione a Beira

Attraverso l’implementazione di corsi di informatizzazione informatica e sulle normative vigenti in materia di immigrazione si vogliono fornire agli stranieri strumenti e competenze per rendersi protagonisti del loro inserimento nel territorio trevigiano e torinese attraverso la ricerca autonoma di informazioni in ambito sociale, lavorativo, sanitario, così come l’espletamento delle pratiche loro richieste.

Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese