Home > Progetti > Missioni > Nuova missione ISF a Chiulo, Angola, ma serve qualche aiuto

Prenderà il via ai primi del mese di Ottobre, la nuova missione ISF a Chiulo, in Angola, per informatizzare l’ospedale del CUAMM – Medici con l’Africa.

Si tratta di un’informatizzazione che è ancora ad uno stadio iniziale. A Marzo di quest’anno, nel corso di una precedente missione, è stato erogato un training di computer basic per i due store-keepers Juliet ed Elias e l’ospedale sta già utilizzando OpenHospital per la gestione delle entrate e delle uscite, scadenze, livelli di riordino e reportistica di base.

Questa volta ci attende un’estensione del progetto che vedrà coinvolto nuovo staff per il training ed una riorganizzazione dei flussi, grazie all’eliminazione di parte del cartaceo.

Sul posto ci sarà il nostro Alessandro Domanico, ma c’è qualcosa che può fare ognuno di voi per supportare il progetto.

Siamo, infatti, alla ricerca di due portatili (ben messi e funzionanti, non importa quanto datati) che verranno formattati e localizzati in portoghese.

Inoltre, data la scarsa-scarsissima copertura mobile dell’area geografica in questione, si è pensato alla predisposizione di un server Rachel, magari su un Raspberry. I contenuti in portoghese sono liberamente scaricabili ma, non essendo molti, possono essere affiancati a quelli in inglese già presenti sull’immagine standard.

Il budget non è elevato, quindi non possiamo procedere all’acquisto di un Raspberry in vendita dagli stessi progettisti se non in regime di donazione e, tuttavia, un minimo di customizzazione è richiesto per i inserire i contenuti in portoghese. Probabilmente sarà sufficiente preparare il pacchetto perché sia installabile su uno dei due portatili e fruibile via rete.

Ringraziamo anticipatamente chiunque sia in grado di dare una mano ad Alessandro Domanico in questo senso.

Potete contattarlo direttamente all’indirizzo alessandro.domanico@informaticisenzafrontiere.org mettendo in oggetto:  missione ISF a Chiulo.

Ospedale di Chiulo, Angola

Una panoramica dell’ospedale del CUAMM a Chiulo, in Angola