Home > News > ISF nei campi Saharawi – le origini

Fase iniziale progetto e prime missioni 2014-2016

ISF viene coinvolta dall’associazione Jaima Sahrawi  – con il sostegno del Comune di Albinea e il finanziamento della Regione Emilia Romagna – per la realizzazione di un software per la gestione e distribuzione di farmaci in una decina di campi profughi della RASD, Repubblica non totalmente riconosciuta e ancora al centro, dopo più di 40 anni, di conflitti a livello locale, recentemente anche armati, e di dispute diplomatiche e legali a livello internazionale

E’ presente una popolazione molto povera, costretta a vivere in territorio algerino con condizioni di vita precarie.

Uno dei problemi è appunto il rifornimento di farmaci dal magazzino centrale che dista 150 km dal campo più remoto.

Dario Berardi uno dei soci volontari di ISF effettua un paio di sopralluoghi sul posto per capire le esigenze e poi viene sviluppata una piattaforma software denominata FARM per la gestione informatizzata del magazzino.

Per conoscere meglio la tormentata storia del popolo Sahrawi leggi questo bel racconto di Claudio

Si va sul campo!

A gennaio 2016 Dario assieme a Claudio Rosazza un altro volontario di ISF partono per l’avventura! Devono verificare sul posto la situazione per quanto riguarda la Rete, occuparsi dell’installazione del software e cominciare la formazione degli operatori sul posto.

Si rendono ben presto conto che nella zona del Magazzino il segnale GPS è assolutamente scadente, ancora peggio nei villaggi da raggiungere. Il deserto ha un grande fascino ma il deserto e le sue distanze sono anche un grande ostacolo per lo sviluppo di collegamenti accettabili. Dario e Claudio vanno in esplorazione in uno dei villaggi più remoti e più poveri – Dahkla. In questo video sono chiare le condizioni di vita delle persone e le condizioni di lavoro dei nostri volontari.

Risulta chiaro che è necessario installare delle antenne per collegare il Ministero della Salute a Rabouni, sede degli uffici amministrativi della RASD, con il Magazzino dei Farmaci e poi questo ai vari villaggi.